Il trofeo più importante

de Il Marchese
Detesto le glorificazioni globali, si sarà capito. Detesto i lutti online, le condoglianze ipocrite, lo sfruttamento dei morti per accapparrarsi like -che li cerchi il cantante uscito da amici come la ragazza di mezza età che vorrebbe impressionare il figo appena conosciuto in palestra -, le bandiere a sfondo profilo (se non si tratti di incontri internazionali a supporto della madrepatria Grecia) e i vari #Je_suis.
Je suis il Marchese, e questo mi basta… Continua a leggere Il trofeo più importante

Annunci

Le opinabili declinazioni della santità

di Il Marchese
Non scopro Paolo Sorrentino oggi, ed è il mio regista preferito da una lontana sera del 2005, quando durante la preparazione della tesi di laurea su Sky mi fu spiegata abbastanza casualmente la drammaticità della sottovalutazione delle conseguenze dell’amore. Dopo aver influenzato (finalmente positivamente) un’intera generazione di cineasti italiani… Continua a leggere Le opinabili declinazioni della santità

Nessuno ci romperà più il cazzo!

di La Memoria
9 Novembre 2016. Donald Trump viene eletto con una discreta maggioranza (si scoprirà solo poi che il voto popolare lo aveva visto sconfitto, di misura, ma sconfitto) come 45esimo Presidente degli Stati Uniti.

Quella che all’inizio sembrava una barzelletta, prima, e un incubo, dopo, si trasforma in una realtà asciutta e inaspettata, che lascia molti indecisi fra… Continua a leggere Nessuno ci romperà più il cazzo!

Giallo! Rollaaa!

di Gnappo
Katsuro Namida era un giocatore dell’Hong Kong.

Nell’estate del ’41, durante uno scontro con un suo avversario, Nagashi Tastuoto, il buon Katsuro fu graziato dall’arbitro. Katsuro poté quindi giocare le partite successive.

Nel dicembre dello stesso anno, come premio per l’ottima annata, fu offerto al buon… Continua a leggere Giallo! Rollaaa!